Unità del Genio

COMFOTER
Comando Genio
Reggimento Genio Ferrovieri (Castel Maggiore)
2° Reggimento Genio Pontieri (Piacenza)
6° Reggimento Genio Pionieri (Roma)
Multinational CIMIC Group (Motta di Livenza)
Reggimento Addestrativo (Roma)
Centro di Eccellenza C-IED (Roma)
2° Comando Forze di Difesa
(2° FOD)
Brigata Meccanizzata "Aosta"
4° Reggimento Genio Guastatori (Palermo)
Brigata Meccanizzata "Pinerolo"
11° Reggimento Genio Guastatori (Foggia)
Brigata Meccanizzata "Sassari"
5° Reggimento Genio Guastatori (Macomer)
Brigata Bersaglieri "Garibaldi"
21° Reggimento Genio Guastatori (Caserta)
Comando Forze di Difesa Interregionale Nord
- Divisione "Friuli"
Brigata Cavalleria "Pozzuolo del Friuli"
3° Reggimento Genio Guastatori (Udine)
Brigata Corazzata "Ariete"
10° Reggimento Genio Guastatori (Cremona)
Comando Truppe Alpine
Brigata Alpina "Julia"
2° Reggimento Genio Guastatori Alpino (Trento)
Brigata Alpina "Taurinense"
32° Reggimento Genio Guastatori Alpino (Torino)
Brigata Paracadutisti "Folgore"
8° Reggimento Genio Guastatori (Legnago)

Unità delle Trasmissioni

COMFOTER
Nato Rapid Deployable Corp Brigata di Supporto
1° Reggimento Trasmissioni (Milano)
Comando delle Trasmissioni e Informazioni dell'Esercito (Anzio)
Scuola delle Trasmissioni e Informatica (Roma)
Brigata RISTA-IEW
33° Reggimento EW (Treviso)
41° Reggimento "Cordenons" (Sora-FR)
13° Battaglione "Aquileia" (Anzio-RM)
Brigata Trasmissioni
2° Reggimento Trasmissioni Alpine (Bolzano)
3° Reggimento Trasmissioni (Roma)
7° Reggimento Trasmissioni (Sacile-PN)
11° Reggimento Trasmissioni (Civitavecchia-RM)
32° Reggimento Trasmissioni (Padova)
46° Reggimento Trasmissioni (Palermo)
232° Reggimento Trasmissioni (Avellino)
COMANDO LOGISTICO DELL'ESERCITO
44° Reggimento di Sostegno TLC (Roma)
184° Battaglione TLC di Sostegno "Cansiglio" (Treviso)

Le unità del Genio e delle trasmissioni


Le unità del Genio e quelle delle Trasmissioni sono “da sempre” e notoriamente supporti indispensabili per l’effettuazione di qualsiasi tipo di operazioni.
Le più recenti ristrutturazioni le hanno ridotte di numero ma potenziate per quanto attiene alla preparazione del personale, ora tutto professionista, oltre che nei mezzi ed equipaggiamenti in dotazione, ora alla pari con i più moderni eserciti europei e NATO.
La loro collocazione ordinativa è varia e risponde a requisiti di responsabilità e prontezza di impiego ma fa in ogni caso capo al COMFOTER (Comando delle Forze Operative Terrestri), ad eccezione di due Reggimenti di Sostegno TLC (il 44° ed il 184°) che afferiscono all'area logistica.
Questo Alto Comando, situato a Verona, alle cui dipendenze agiscono tutte le Unità ed i Supporti con compiti operativi, è in grado di gestire, con visione unitaria, sia l'addestramento che le attività operative delle forze terrestri italiane.
Il Comandante delle Forze dipende direttamente dal Capo di Stato Maggiore dell'Esercito ed è responsabile della preparazione, dell'addestramento e dell'impiego delle forze ed esercita la sua autorità sui reparti dipendenti o direttamente o attraverso Comandi Intermedi.


Torna in cima