Dipendenze Reparti delle Trasmissioni

COMFOTER
Nato Rapid Deployable Corp Brigata di Supporto
1° Reggimento Trasmissioni (Milano)
Comando delle Trasmissioni e Informazioni dell'Esercito (Anzio)
Scuola delle Trasmissioni e Informatica (Roma)
Brigata RISTA-IEW
33° Reggimento EW (Treviso)
41° Reggimento "Cordenons" (Sora-FR)
13° Battaglione "Aquileia" (Anzio-RM)
Brigata Trasmissioni
2° Reggimento Trasmissioni Alpine (Bolzano)
3° Reggimento Trasmissioni (Roma)
7° Reggimento Trasmissioni (Sacile-PN)
11° Reggimento Trasmissioni (Civitavecchia-RM)
32° Reggimento Trasmissioni (Padova)
46° Reggimento Trasmissioni (Palermo)
232° Reggimento Trasmissioni (Avellino)
COMANDO LOGISTICO DELL'ESERCITO
44° Reggimento di Sostegno TLC (Roma)
184° Battaglione TLC di Sostegno "Cansiglio" (Treviso)

L'Arma delle Trasmissioni


Nasce come Specialità dell'Arma dei Genio e già nel 1883, nel 3° reggimento Genio di nuova costituzione, sono inserite due brigate telegrafisti (i battaglioni di allora) preludio alla trasformazione in reggimento telegrafisti.
Il deposito di questa unità mobiliterà la massa dei reparti per i collegamenti operanti durante la guerra 1915 - 18 (prima mondiale).
Riconosciuta la validità e l'importanza di avere a disposizione unità destinate esclusivamente alla gestione dei collegamenti, sono costituiti fra il 1918 ed il '19 un nuovo reggimento telegrafisti, dal 1919 al '26 i battaglioni telegrafisti di corpo d'armata, dal 1926 due reggimenti radiotelegrafisti, al cui scioglimento nel 1932 i battaglioni sono inquadrati nei reggimenti genio.
Nel corso del secondo conflitto mondiale sono mobilitate compagnie telegrafisti, radiotelegrafisti, teleradio, battaglioni misti collegamenti per C.A., e le compagnie inserite nei battaglioni misti del genio.
Passa la guerra e la specialità, seguendo lo sviluppo tecnologico, cresce a sua volta di importanza. Il 16 maggio 1953 alla Specialità Collegamenti del Genio è data la denominazione di Trasmissioni e trasformata in specialità autonoma.
Conseguentemente nell'ambito delle grandi unità hanno vita battaglioni e compagnie trasmissioni.
La legge 30 dicembre 1997 sancisce la costituzione dell'Arma delle Trasmissioni che attualmente comprende undici reggimenti ripartiti in un Comando Trasmissioni ed Informazioni dell'Esercito e due Brigate Trasmissioni oltre alla componente trasmissioni dei Reparti Comando.
Come previsto dal D.M. in data 1° giugno 1999, la nuova Arma delle Trasmissioni è articolata su due specialità: specialisti in telematica e specialisti in guerra elettronica.

(Stato Maggiore dell'Esercito)
Torna in cima